giovedì 28 gennaio 2010

Tassi in giardino: l'avventura continua

Dopo l'ultima incursione dei tassi, la Rapefamiglia si è armata di buona volontà, pala e rastrello, e si è riappropriata dello spazio che un tempo era stato il loro giardino. Tra le macerie dell'antico prato ha rinvenuto alcuni residui fossili dell'ultima era glaciale che ha investito l'Hertfordshire diecimila anni fa, riportati insuperficie dalla furia scavatrice delle aiutanti creature dal muso istriato. Rape' e il Mr, sudati a meno cinque gradi centigradi, giardinieri in tenuta artica, hanno sorriso soddisfatti del proprio operato: "ad aprile si risemina e il giardino è come nuovo" hanno detto.
Per stare sicuri, in accordo con Mr J, il simpatico vicino, hanno deciso di non riparare la staccionata e lasciare un varco tra i due giardini per lasciare libero il passaggio. Mr J ha posizionato una sedia vicino al muretto, che dal suo lato è più basso. Il piano era geniale: i tassi rotolano nel giardino di Rape' e il Mr, imparano la strada per uscire, non causano danni e filano dritti verso l'apertura, s'immettono nel giardino di Mr J, si arrampicano sulla sedia e sul muretto e via verso la tana. Il piano sembrava infallibile, tanto che, in effetti, una volta nel giardino di Mr J, i tassi filano sì dritti alla sedia, il muretto e la tana, ma che succede ne frattempo nel giardino di Rape'? Di tutto.
Sì, perché quella dei tassi è ormai un'epopea che ha assunto dimensioni epiche.
A causa di lotte intestine inerenti la leadership nella colonia, l'Ettore e Achille del mondo tasso, sono in perpetua lotta tra loro. Grossi come maiali, rotolano nel tumulto della lotta a zannate e morsi. Il duello continua tra rovesciamenti di vasi, grugniti di vitelli sgozzati, corse e rincorse a perdifiato, azioni scavatrici irrazionali e adrenalitiche.
"Ammazza che botte." Dice Figlio-uno, con il naso schiacciato contro il vetro, osservando le due creature nel loro tenzone.
La Rapefamiglia si ritiene piuttosto animalista, ma essendo i tassi creature dal morso facile, con l'inconveniente di essere portatrici sane di tubercolosi, medita alcune possibili risoluzioni:

Ipotesi 1
Facilitare il passaggio dei tassi attraverso l'uso di una segnaletica ad hoc che li indirizzi verso il giardino di Mr J, del tipo: "Tassi per di qua".
Controindicazioni
Ettore e Achille sono analfabeti.

Ipotesi 2
Facilitare il passaggio dei tassi creando un tracciato con le molliche di pane che li indirizzi verso il giardino di Mr J.
Controindicazioni
Ettore e Achille hanno un quoziente d'intelligenza piuttosto limitato, mangiano il pane fino all'apertura, la guardano e poi si mettono a scavare all'impazzata mezzo metro più in là.

Ipotesi 3
Risolvere la lotta intestina tirando una schioppettata ad Ettore e Achille e appendendone i corpi come deterrente contro future incursioni.
Controindicazioni
Nel Regno di Her Majesty il pubblico biasimo e probabilmente pure la galera.

Si attendono ulteriori suggerimenti.

9 commenti:

Lanterna ha detto...

Carissima, ti invidio abbestia il fatto di poter osservare dei tassi direttamente nel tuo giardino, ma mi rendo conto che sia una bella menata.
Io sarei per le soluzioni drastiche, soprattutto se hanno il morso facile e sono portatori di rabbia, ma mi rendo conto che potrebbe non essere legale e/o socialmente accettato.
Avete provato a chiedere se esiste un repellente?

Carla ha detto...

Devo ammettere che per essere sicura di che razza di animale si stesse parlando ho cercato immagini del tasso su google, e come sospettavo è sicuramente un simpatico animale dal muso che ispira tenerezza...... anche se non quanta ne ispiri quando si trova a pochi metri da noi a fare disastri nel giardino privato ed a lottare per il predominio animale all'interno della sua tribù.
Però potresti proporre visite a pagamento stile birdwatching dalla finestra della sala: certo, il problema della rovina del giardino non la risolvi ma fai educazione animale nel circondario e d ottieni un risarcimento pecuniario alla distruzione del vostro prato all'inglese!

bismama ha detto...

Io sono un'animalista convinta......però soffro di rinite allergica e semi si avvicina un solo animale peloso impazzisco....alla fine (in confidenza...tanto non ci sente nessuno) sceglierei l'ipotesi 3...ahahahaha....ma si....famo per la due va!

ilaria ha detto...

i miei suoceri abitano in campagna/ montagna e loro utilizzano contro i piccoli animali la pistola ad ultrasuoni, poi che c'entra hanno anche i cinghiali che gli devastano il giardino e le viti ma tant'è....intanto mandano via tassi e talponi con questa:9
http://www.scaccianimali.it/REP_cani_gatti.htm

più giù oltre agli scaccia cani e agtti c'è la pistola ad ultrasuoni.

Raperonzolo ha detto...

@Lanterna - La rabbia in GB non esiste. E' una di quelle malattie che non ha mai raggiunto l'isola dal continente (per questo gli animali che arrivano qui devono fare 6 mesi di quarantena). I tassi sono portatori sani di tubercolosi. Non si possono usare repellenti. Sono una specie protetta.
@Carla - Ottima idea ;-)
@bismamma - Anch'io me lo dico on confidenza :-)
@ilaria - Il problema è che i tassi hanno la colonia in una striscia di terra di nessuno al di sopra di una schiera di case. Non vengono in giardino volontariamente. E' che ogni tanto scivolano giù, e da noi il muro è troppo altro per cui non riescono a risalire alla tana. L'unica è lasciargli aperto un varco per andare nel giardino accanto dove il muretto è piò basso.

orma ha detto...

Una tassa nel giardino di Mr J?

desian ha detto...

murarli vivi dentro una splendida teca di cemento armato (dotati di necessarie provviste, beninteso...)?!?!

piattinicinesi ha detto...

l'epopea dei tassi è fantastica, la adoro, non posso perderne neanche una puntata. voglio il gossip sui tassi!!!!

barbara ha detto...

sfogliando uno di quei cataloghi che arrivano via posta ho trovato questo:
http://www.dmail.it/prodotto/119724-C642/1/Giardinaggio/Animali-molesti/Bulbi-scacciatalpe.html

e mi sei subito venuta in mente tu :D